Finestra aperta sulla Scuola estiva “Quando la strada non c’è, inventala!”

“Finestra aperta” è una piccola rubrica curata da Cristina Arcidiacono, all’interno della trasmissione Culto Evangelico, di Radio1. Domenica 29 luglio, la rubrica è stata dedicata alla strada fatta insieme nella scuola estiva “Quando la strada non c’è, inventala”. Ascolta il racconto radiofonico!

La decostruzione dei pregiudizi e degli stereotipi e la valorizzazione delle differenze sono processi che si ridefiniscono continuamente, riguardano i singoli, prima di tutto, e si sperimentano e si realizzano nella collettività.Obiettivo della scuola “Quando la strada non c’è, inventala!” promossa dal master  in Tutela, diritti e protezione dei minori in collaborazione con il Ce.I.S di Ancona, indirizzata alle professioni di cura che si è svolta dal 28 giugno al 2 luglio scorsi , è stato proprio quello di affrontare il tema degli stereotipi. Una scuola fatta di passi : quelli che hanno calcato i sentieri impervi del monte Carpegna, arrampicandosi all’ombra delle rocce del sasso Simone e Simoncello e riscoprendo i paesaggi di Piero della Francesca e di Leonardo, tra le colline del Montefeltro, e quelli che hanno condotto e guidato  i 27 partecipanti tra i 16 e i 62 anni- grazie alla vita comunitaria, alle attività di formazione proposte , alle narrazioni e auto narrazioni legate alla letteratura per l’infanzia, alle metodologie ludiche utilizzate -  attraverso le tappe significative della propria storia e della storia degli altri, costruite su sentimenti e e ri-costruite su nuove possibilità a partire dalle relazioni fra le persone.

Lontani per alcuni giorni dai dibattiti che stanno schiacciando l’umanità su categorie univoche e deumanizzate, il cammino si è fatto  esercizio quotidiano di incontro che ha permesso di svelarsi e di confrontarsi con i propri pregiudizi e stereotipi, di guardare il mondo con nuove lenti, di aumentare il proprio bagaglio di conoscenze, comprensione e valorizzazione delle differenze.

Il racconto della scuola che ne ha fatto Cristina Arcidiacono, pastora evangelica battista e testimone privilegiata del percorso formativo realizzato nel corso della Route,  ci consente di immergerci negli spazi aperti della scuola, di ripercorrerne le strade -quelle reali e quelle “inventate”  verso le tante differenze che rendono ricca l’umanità- di immaginare i dialoghi e di prendere per mano l’altro, il “diverso”.

Clicca qui per ascoltare la narrazione tratta da ”Finestra aperta”, rubrica della trasmissione radiofonica Culto evangelico di Radio1 (29/7/2018)

img_20180629_092149narrazioni

cimg6818img_2624

XIAOYI

XIAOYI

Social tagging: > >

Comments are closed.