In scena alla scuola estiva “A come comunità,C come Accoglienza” lo spettacolo teatrale “Voci e suoni da un’avventura leggendaria”

“Odisseo, dopo la lunghissima guerra di Troia, cerca di tornare in patria, ma il viaggio di ritorno insieme ai suoi compagni,  si rivela molto lungo e imprevedibile…”

Si terrà Lunedì 27 Giugno, alle ore 17.00, presso il Teatro Comunale di Pennabilli, l’ ultima replica dello spettacolo “Voci e suoni da un’avventura leggendaria” degli alunni e delle alunne dell’anno scolastico 2014-2015 della Scuola “T.Tasso”di Ferrara

 

Si conclude a Pennabilli, con l’ ultima replica dello spettacolo “Voci e suoni da un’avventura leggendaria”, il progetto teatrale “Sguardi Diversi” 2015 – 2016, promosso dall’ Osservatorio Adolescenti del Servizio Giovani del Comune di Ferrara in collaborazione con l’Ufficio Alunni Stranieri dell’Istituzione Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara.

“Voci e suoni da un’avventura leggendaria”, diretto da Michalis Traitsis con le musiche dal vivo di Martina Monti, il disegno luci di Cristina Iasiello e l’assistenza al laboratorio di Ilaria Fantin. è tratto dall’incredibile avventura di Odisseo e i suoi compagni all’isola dei Ciclopi e narra con leggerezza e ironia eroiche avventure, miti e leggende senza tempo. Inserire nella scuola estiva uno spettacolo teatrale realizzato con e dai bambini/e nasce dall’idea di mostrare come le pratiche di laboratorio teatrale rappresentino un’ottima opportunità di formazione ed inclusione per le giovani generazioni. L’anima della proposta è il desiderio di stare insieme, imparare a raccontarsi più che mostrarsi, di mettersi alla prova, di navigare insieme per scoprirsi e scoprire altri orizzonti possibili, di affrontare insieme paure, giudizi, conflitti. Con una metodologia che tende, attraverso stimoli precisi, a rendere ciascuno protagonista del proprio percorso, dei propri personaggi e delle proprie interpretazioni e con il regista che si propone come pedagogo teatrale, accompagnatore, facilitatore, disponibile a navigare con i ragazzi tra i moti calmi e ondosi del lavoro teatrale, tra scoperte e frustrazioni, tra le bonacce e tempeste della crescita, ritratto di ogni adulto attento, sensibile, emotivamente presente e responsivo ai bisogni evolutivi e relazionali di un minore affidato alle sue cure.

Social tagging: > > > >

Comments are closed.