Lo spazio culturale- reale e virtuale- del master, il modello formativo integrato e la tutela dei diritti dei minori

La tutela dei diritti dei minori merita un’attenzione specifica: le proposte formative del master per il 2018 sono pensate per la progettazione e la realizzazione di interventi idonei a garantire e a tutelare i diritti evolutivi, sociali, giuridici dei minori, nel prioritario rispetto per ogni soggettività, in ogni contesto sociale: famiglia, scuola,tribunale, contesti residenziali alternativi alla famiglia.

La promozione dei diritti dei minori, l’ attenzione e l’ interesse verso i processi evolutivi, educativi e di socializzazione di bambini, bambine e adolescenti, la loro tutela giuridica, l’accoglienza e il rispetto delle diverse espressioni della soggettività umana sono i valori che permeano la realizzazione delle esperienze formative del master “Tutela, diritti e protezione dei minori”, diretto dalla Prof.ssa Paola Bastianoni, che si traducono in precise ed innovative scelte didattiche che includono l’utilizzo efficace delle nuove tecnologie.
Alla luce dell’ esperienze positive degli scorsi anni, il master presenta le nuove proposte formative per il prossimo anno accademico, restando fedele all’ottica interdisciplinare e al modello formativo integrato (attività online e formazione in presenza) che lo caratterizzano.
Per il 2018 è prevista dunque una nuova edizione del master annuale a distanza che, avvalendosi della collaborazione di diversi esperti a livello nazionale e della partecipazione attiva – su piattaforma di Ateneo (www.tdm.it) ed in modalità asincrona- tra docenti e corsist* , mira a  creare nuove figure professionali che andranno ad operare nell’ambito della tutela del minore.Grazie ai suoi 4 curricula specifici- sociale, educativo,psicologico e giuridico- tale percorso formativo garantisce l’acquisizione di competenze che permetteranno al corsista di affrontare e analizzare le tematiche trasversalmente alle diverse professionalità coinvolte. La metodologia utilizzata consentirà l’elaborazione di strategie operative specifiche in grado di individuare metodi e strumenti utili sia per prevenire sia per sostenere il minore in situazioni di pregiudizio di genere ed etnico, di rischio psicosociale e di disfunzioni/ danni familiari (trascuratezza, abuso, maltrattamento).
Il master, accreditato al Cnoas, è rivolto ad assistenti sociali, educatori, psicologi, giuristi o a chi in possesso di uno dei seguenti titoli di studio : laurea (D.M. 509/99)-laurea (D.M. 270/04)- laurea“ante riforma”- titoli equipollenti ai sensi della normativa vigente; comporta l’acquisizione di 70 CFU e di 45 crediti professionali per assistenti sociali.

La formazione universitaria, inoltre, si rivolge anche a coloro che sono in possesso del solo diploma di scuola media superiore: è contemplata infatti la possibilità di partecipare ai singoli corsi di formazione online, strutturati secondo le stesse modalità del master, che offrono al corsista importanti opportunità di crescita professionale.
Un percorso specifico è poi pensato per operatori e professionisti delle comunità per minori nel corso “Le comunità per minori: un modello relazionale e di riparazione del trauma”.

Ciascun corso fornisce crediti formativi universitari
Tutti i percorsi formativi online fin qui citati prevedono:

Video-lezioni
Esercitazioni on-line
Approfondimenti bibliografici
Partecipazione a forum di discussione condotti da esperti a livello nazionale
Aggiornamento quotidiano sulle tematiche relative alle protezione e tutela dei minori
Accesso all’archivio tematico e alla biblioteca del Master
Filmografia
Partecipazione agli eventi congressuali e seminariali organizzati dal master
Supervisione su richiesta

Le attività in presenza, rivolte a tutt* i partecipanti ai corsi online – che possono tuttavia essere aperte anche ad esterni, valutate alcune specifiche condizioni- includono diversi momenti di incontro: seminari, convegni e scuole residenziali.

Nel corso delle scuole, nello specifico, l’integrazione e la valorizzazione delle conoscenze e delle competenze in un contesto facilitante e avalutativo, la condivisione delle esperienze, l’apprendimento esperienziale, consentiranno l’analisi dei vissuti personali e degli agiti professionali, l’individuazione ragionata e discussa degli atteggiamenti e degli  interventi  maggiormente efficaci e la costruzione di una più chiara identità professionale.

Diverse le occasioni di incontro residenziale:

SCUOLA ESTIVA ITINERANTE “DECOSTRUIRE I PREGIUDIZI”

SCUOLA ESTIVA “IL SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’”

SCUOLA ESTIVA ACCOGLIERE IN COMUNITA’

WEEK-END TEMATICI RESIDENZIALI

Un nota a parte merita la SCUOLA ESTIVA “MINORI ED EDUCATORI”  che si rivolge all’ incontro tra due comunità coinvolte in un unico progetto formativo residenziale che prevede la presenza di  operatori e ragazzi in momenti comuni differenziati con partecipazione attiva integrata. I destinatari sono le comunità per minori, comunità per neomaggiorenni, comunità madre bambino e relativi operatori; la metodologia integrata prevede giochi interattivi, proiettivi; tecniche di rilassamento e di uso video e foto per la conoscenza di sè ; l’uso del corpo in cerchio e nella danza; l’uso della voce in gruppo; attivita di esplorazione e conoscenza di se nella natura, nel corso di 5 giorni intensivi di attività.Per conoscere tutti i dettagli delle attività, i  contenuti dei corsi e le tematiche affrontate,  consultate il catalogo delle proposte formative in allegato.

 Scarica :  catalogo-master_

Per ricevere ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione a una o più attività, scrivere una mail a mastertutelaminori@unife.it

Social tagging: >

Comments are closed.