Protocollo per la tutela dei minori, dedicato a Cocò

Protocollo per la tutela dei minori, dedicato a Cocò

Il ministro dell’Interno Angelino Alfano e il Capo della Polizia, Alessandro Pansa, hanno firmato questa mattina un protocollo d’intesa con il Garante dell’Infanzia Spadafora, per la tutela e la protezione dei diritti degli adolescenti. I lavori, svoltisi presso la Scuola Superiore di Polizia di Roma, sono stati coordinati dal Prefetto Francesco Cirillo.«La prevenzione da sola non vale. C’è bisogno di prevenzione e protezione», ha dichiarato Alfano, che ha dedicato l’accordo a Cocò Campolongo, il bimbo calabrese di 3 anni ucciso e bruciato a Cassano allo Jonio dieci giorni fa.

Il documento rappresenta uno strumento importante per promuovere il rispetto della Convenzione Onu sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza, incidendo sulle modalità d’intervento delle forze di polizia in relazione ai minori: dal rapporto minori e web agli episodi di bullismo, dai minorenni autori, vittime o testimoni di reati a quelli stranieri non accompagnati, fino alle modalità di esecuzione di provvedimenti civili e penali.

«Ci siamo attrezzati – ha spiegato Pansa – di fronte alle istanze che vengono dai fatti cronaca, organizzandoci coi nostri mezzi o appoggiandoci ad altre istituzioni. Ora mettiamo a disposizione tutti i nostri strumenti. E questo protocollo serve a rendere sempre più adeguato il nostro bagaglio di conoscenze e il nostro intervento a favore dei minori più efficiente».

Comments are closed.