Archives for scuola estiva

Quando la strada non c’è, inventala! Formazione in cammino sulle diversità per le professioni di cura

“Quando la strada non c’è, inventala-Formazione sulle diversità” è la nuova offerta formativa esperienziale su tematiche relative all’accoglienza e all’ attivazione di processi consapevoli di accettazione di sè e dell’altro promossa dal master in “Tutela, diritti e protezione dei minori” (Università degli Studi di Ferrara) in collaborazione con il Ce.I.S di Ancona.

Read More

A giugno parte la Scuola estiva itinerante del master “Quando la strada non c’è, inventala!”

Il master “Tutela, diritti e protezione dei minori” si mette in cammino verso le diversità: ecco il progetto pensato per la scuola estiva 2018 , diretta dalla prof.ssa Paola Bastianoni.

Read More

Ancora qualche giorno per iscriversi alla Summer School residenziale “Conoscersi per accogliere”!

Dal 28 al 31 agosto si svolgerà in Molise, in provincia di Campobasso, a Ripalimosani, la quinta scuola estiva di UniFe-Master “Tutela, diritti e protezione dei minori”!

Read More

Mani in pasta in comunità: storie di una matrioska

Si è svolta dal 26 al 29 settembre a Ferrara l’ultima delle scuole di comunità organizzate dal master nel 2016: nel logo della scuola, la matrioska (le matrioske) simbolo di inclusione, protezione, e contenitore  di mondi diversi, di pluralità, di realtà comunicanti che, come le comunità che si sono confrontate durante il percorso formativo, possono moltiplicarsi e aprirsi per mostrare all’esterno  i loro “st (r) ati” interiori.

Read More

Scuola estiva “Mani in pasta in comunità”: 26/29 settembre 2016

Ecco il programma della scuola estiva e  del convegno annuale per l’anno 2016 del master  “Tutela, diritti e protezione dei minori” interamente dedicato alle comunità per minori!

Read More

In scena alla scuola estiva “A come comunità,C come Accoglienza” lo spettacolo teatrale “Voci e suoni da un’avventura leggendaria”

“Odisseo, dopo la lunghissima guerra di Troia, cerca di tornare in patria, ma il viaggio di ritorno insieme ai suoi compagni,  si rivela molto lungo e imprevedibile…”

Si terrà Lunedì 27 Giugno, alle ore 17.00, presso il Teatro Comunale di Pennabilli, l’ ultima replica dello spettacolo “Voci e suoni da un’avventura leggendaria” degli alunni e delle alunne dell’anno scolastico 2014-2015 della Scuola “T.Tasso”di Ferrara

 

“Sentire” l’accoglienza : la scuola estiva “A come Comunità,C come Accoglienza” ospita il concerto “Mezzo amata e mezzo sola”

“Voglio una casa, per tanta gente//La voglio solida ed accogliente//Robusta e calda, semplice e vera//Per farci musica mattina e sera//E la poesia abbia il suo letto//Voglio abitare sotto a quel tetto” ..Ecco uno stralcio di una delle canzoni sul tema dell’accoglienza  che il “Paola Sabbatani Trio” proporrà ai partecipanti alla scuola estiva del Master “Tutela, diritti e protezionedei minori”  e al  pubblico pennese il prossimo martedi 28 giugno a Pennabilli presso la fondazione Tonino Guerra.

Read More

Non solo on-line: Da Ferrara a Pennabilli il master è anche “on the road”!

Anche quest’anno il master “Tutela, diritti e protezione dei minori” dell’Università degli studi di Ferrara offre, anche a chi è in possesso del diploma di scuola superiore, la possibilità di iscriversi a singoli corsi o a singole esperienze formative, occasioni uniche per confrontarsi su tematiche attuali relative alla tutela dei diritti dei minori!

Il doposcuola (Scuola estiva di comunità, Pennabilli 31 agosto/3 settembre 2015) -Intervista alla Prof.ssa Paola Bastianoni

A pochi giorni  dalla chiusura a Pennabilli  della Scuola estiva  di comunità “A come comunità, C come accoglienza” emozioni, suggestioni e competenze acquisite prendono la forma dei ricordi e degli apprendimenti e restituiscono il valore di quanto vissuto insieme in un contesto affettivamente coinvolgente. Read More

Università degli Studi di Ferrara Scuola estiva di comunità “A come Comunità, C come Accoglienza” Pennabilli, 31 agosto/3 settembre 2015

GUSCI E USCI

Sentirsi a casa dove “casa” sta per  luogo che accoglie, ripara, protegge, che custodisce origini e memoria e che , senza costringere o avviluppare, consente di  entrare e di uscire, di muoversi senza che lontananza o distanza coincidano con abbandono, perchè luogo che garantisce sempre il  ritorno, il ritiro, la ripresa. Read More