Contenuti del corso

Legislazione penale minorile.
Concetti di “devianza” e “recidiva”.
Procedimento penale minorile come momento del giudizio e rischio di stigmatizzazione della personalità in fieri.
Esecuzione della pena: trattamento individualizzato ed individualizzante; rischio di eventi critici.
Analisi dei dati SISM in ordine ai reati più commessi dalle persone minorenni e relativi effetti strumentali e comunicativi.
I fattori di rischio intra-familiare e teoria dell’apprendimento sociale ( Bandura).
Intercambiabilità vittima-reo ( Von Henting).
L’arruolamento del/nel ‘para-Stato.
La reale battaglia di azione preventiva dello Stato.
Gli Stati Generali, Tavolo 5 . Proposte di investimento

Obiettivi del corso

Fornire i riferimenti normativi in relazione al minore autore di reato e concetti di base per comprendere i modelli di riferimento in sede processuale penale e di esecuzione della pena

Rendere fruibile i dati utili all’analisi dei reati più commessi dai minori nel territorio nazionale anche in relazione ai rischi di prosecuzione della carriera criminale intesa come continuum delle figure di riferimento

Conoscere gli strumenti di natura preventiva presenti nel territorio nazionale, maturando proposte critiche e più efficaci per arginare i rischi di progressione nella carriera criminale

Docente

Marika La Pietra – Avvocato