È prevista la possibilità di iscriversi e frequentare singolarmente uno o più insegnamenti.

Requisito per l’iscrizione ai singoli moduli è il possesso del Diploma di Scuola Secondaria Superiore di durata almeno quadriennale.

Le seconde generazioni: rappresentazioni e pratiche di vita quotidiane di gruppi di minori di origine straniera Tutela delle vittime, minorenni ed adulte, e riconoscimento: il ruolo delle scienze sociali sono i moduli che terranno rispettivamente il Prof. Giuseppe Scandurra –  e il Dott.Gian Luigi Lepri.

E’ possibile effettuare l’iscrizione entro e non oltre il 20 Novembre!

Scarica il modello: http://www.tutelaminoriunife.it/corsi-di-formazione-online/

Info e contatti:

Dott.ssa Alessandra Chiaromonte

mastertutelaminori@unife.it

Le seconde generazioni: rappresentazioni e pratiche di vita quotidiane di gruppi di minori di origine straniera

Prof. Giuseppe Scandurra

Obiettivi del corso:

  • Fornire conoscenze circa gli immaginari, le rappresentazioni, i
    bisogni, le aspettative di gruppi di minori di origine straniera, con
    particolare riferimento alla loro integrazione dentro i nostri contesti
    scolastici, di avviamento al lavoro, come utenti dei servizi sociali
    municipali.
  • Approfondire la conoscenza degli interventi e del sistema dei
    servizi sociali che operano quotidianamente per difendere i loro
    diritti, con particolare riferimento al ruolo assunto dagli operatori.

Contenuti del corso:

  • Politiche di accoglienza e di inserimento scolastico di minori di
    origine straniera.
  • Sguardo transnazionale in relazione ai paesi di partenza e ai motivi
    per i quali questi minori sono arrivati nel nostro Paese.

Tutela delle vittime, minorenni ed adulte, e riconoscimento: il ruolo delle scienze sociali

Dott. Gian Luigi Lepri

Obiettivi del corso:

  • Fornire i riferimenti per la comprensione di che sia la vittima (di reato, di abusi di potere, di ingiustizie e catastrofi) nelle società attuali (ruolo): definizione etimologica del termine ‘vittima’ e analisi delle conseguenze in ambito socio-culturale, psico-relazionale e giuridico
  • Fornire i riferimenti teorici che caratterizzano i principali approcci socio-giuridici in materia di processi di vittimizzazione nelle società contemporanee
  • Fornire i riferimenti culturali rispetto alla nascita di movimenti per le vittime e associazioni di vittime nel contesto occidentale
  • Fornire i riferimenti giuridici per la comprensione della collocazione della persona offesa nei procedimenti penali adulto e minorile, con riferimento alla normativa internazionale (UN) ed europea

Contenuti del corso:

  • Riferimenti etimologici del termine ‘vittima’
  • Le dinamiche del processo di vittimizzazione (l’approccio a quattro
  • fasi di E.Viano)
  • Prospettive sociologiche: il Reduce e lo Straniero (A. Schutz), lo stigma (E. Goffman), le tecniche di neutralizzazione (D. Matza e G.M. Sykes, A.Bandura), la deumanizzazione dell’Altro (M. Nussbaum), vittime e mantenimento dello status quo (R. Quinney), riconoscimento e fiducia (P. Ricoeur, A. Honneth)
  • Vittime e stereotipi: blaming the victim (W. Ryan), il capro espiatorio (R. Girard, T. Douglas)
  • Vittime e sistema di giustizia (adulto e minorile): garanzie e tutele alla luce della normativa internazionale
  • La donna vittima di reato, il minore vittima di reato ed abusi di potere

Categories:

Cerca nel sito
Iscriviti alla Newsletter