Una nuova rubrica sulle tematiche giuridiche può avere interesse in questo periodo non certo per novità legislative. Da alcuni anni il nostro legislatore, impegnato su altri fronti, sembra volerle evitare con cura. Non può fare altrettanto la giurisprudenza, che quando viene interpellata deve forzatamente dare delle risposte con le sue pronunce. Ecco allora che queste assumono un interesse particolare, perché consentono di percepire i mutamenti sociali in atto: mutamenti che quelle pronunce possono a loro volta favorire o frenare.

 

La rubrica è curata da Luigi Fadiga, già Giudice del Tribunale per i Minorenni di Bologna e quindi Presidente del Tribunale per i Minorenni di Roma – già Garante per l’Infanzia e l’adolescenza della Regione Emilia-Romagna e Coordinatore dei Garanti regionali nella Conferenza nazionale di garanzia.

Che il figlio di due coniugi debba avere il cognome del padre, può sembrare cosa ovvia. […]
Il termine “tematiche giuridiche” è molto vasto e richiede una delimitazione. Per metterlo a fuoco, questa […]